Tradizione

Barbera del Monferrato D.O.C.

D.O.C.

19 novembre 2016
Barbera del Monferrato D.O.C. 2016 - Bottiglia da lt. 0,75.
Premi e riconoscimenti
Selezione delle Eccellenze Enologiche Comune di San Damiano / Annata 2012

Vitigno.
Barbera (in purezza). Affinato e stabilizzato in vasche d’acciaio.
Coltivazione.
Coltivazione attenta in vigneto che permette di non utilizzare prodotti chimici di sintesi. Tutta la produzione è ottenuta da vigneti di proprietà, in Cisterna d’Asti e San Damiano d’Asti.
Invecchiamento in bottiglia.
Fino a 2 anni.
Caratteristiche organolettiche.
Alcool distillaz. O.I.V. 13,00% vol.
Colore.
Rosso rubino intenso, con riflessi granati.
Olfatto.
Floreale, fruttato, vinoso, ampio con note di rosa, ciliegia, prugna.
Gusto.
Secco, caldo, morbido, fresco, abb. tannico, sapido, pieno e gradevole.
Temperatura di servizio.
18°- 20° C.
Affinità alimentari.
Da abbinarsi a primi piatti succulenti, carni rosse, formaggi a pasta dura
Carvè (il carnevale)
Era il periodo di passaggio al risveglio della natura dopo il lungo inverno. Si lavorava ma si sapeva anche essere allegri. Era il momento di trasgressione delle genti. A carnevale si facevano le maschere, i “magnin”, e anche i vecchi si divertivano. Era consuetudine che tutte le donne delle cascine confezionassero agnolotti in grandi quantità che venivano consumati dagli uomini in una sorta di pellegrinaggio di casa in casa bevendo copiosamente vino sino a star male. Gli uomini poi si travestivano e si burlavano. Gruppi di ragazzi imbrattati di fuliggine fingevano di riparare le pentole in vista del cenone della domenica.